Piano di studi

Ordinamento didattico del training

Il training si svolge in un quadriennio così articolato:

  • Seminari teorici ore 70 per A.A. organizzati nelle giornate di sabato
  • Seminari clinici teorico-pratici o attività congressuali
  • Supervisione di gruppo ore 70 per A.A. organizzata nelle giornate di sabato
  • Psicoterapia di controllo individuale ore 30 per A.A.
  • Psicoanalisi di gruppo ore 70 per A.A. organizzata nelle giornate di sabato
  • Psicoanalisi individuale ore 80 per A.A.
  • Tirocinio accreditato ore 180 per A.A.

L’impegno per ciascun sabato di attività, è per le lezioni teoriche e la psicoanalisi di gruppo di 4 ore il primo anno e di 6 ore (Supervisione di gruppo) dal secondo al quarto anno.
E’ consentito il 20% di assenze non in maniera cumulativa, bensì su ciascuno dei tre moduli formativi:

  • Modulo di formazione teorica comprendente: Seminari teorici, Seminari clinici teorico-pratici.
  • Modulo di formazione psicoanalitica: Psicoanalisi di gruppo.
  • Modulo di formazione clinica: Supervisione di controllo individuale, Supervisione di gruppo.

L’attività didattica è organizzata per moduli in quanto consente il superamento della struttura lineare/sequenziale a favore di quella reticolare ed è caratterizzata dal fatto di applicare lo stesso modulo alla formazione di allievi del I, II, III e IV anno con l’obiettivo di facilitare una migliore circolazione di informazioni ed esperienze tra gli specializzandi. La didattica del modulo di formazione teorica è organizzata nella forma del seminario teorico con lezione magistrale e dibattito conclusivo. Non è possibile invece alcuna deroga al numero di ore previsto per l’Analisi personale.

Sede: La sede in cui sono effettuate le lezioni teoriche, i seminari, la psicoanalisi di gruppo e la supervisione di gruppo è quella dell’Istituto Erich Fromm. La psicoanalisi individuale e la supervisione di controllo individuale hanno luogo presso gli studi personali degli psicoanalisti quindi, oltre che a Bologna, possono essere effettuate anche in altre città da psicoanalisti accreditati dallo stesso Istituto.

Valutazione intermedia: La valutazione intermedia è da intendersi come valutazione continua. Ogni allievo deve elaborare quattro tesine, o 3 tesine ed una traduzione di un articolo di psicoanalisi dall’inglese in italiano, due per semestre, ogni anno in relazione alle discipline insegnate nei corsi teorici, per un totale di sedici elaborati nel quadriennio.

Frequenza: Per accedere all’anno successivo l’allievo deve frequentare almeno l’80% delle ore del gruppo psicodinamico, delle lezioni e dei seminari e deve aver presentato tutti gli elaborati scritti previsti.

Tirocinio pratico-clinico: Nel corso del quadriennio è previsto lo svolgimento di un tirocinio pratico-clinico presso strutture pubbliche convenzionate con l’Istituto.

Valutazione conclusiva: Dopo l’adempimento degli obblighi formativi e l’assolvimento dell’impegno economico, l’allievo può richiedere, almeno tre mesi prima, la tesi di fine corso concordandola con un relatore, scelto tra i docenti e didatti dell’Istituto, che ne seguirà la stesura. Il relatore non può essere l’analista didatta con cui l’allievo ha effettuato l’analisi personale. La tesi, controfirmata dal relatore, deve essere depositata in segreteria almeno trenta giorni prima della discussione finale. Le sessioni di discussione della tesi e della valutazione finale previste sono ottobre, marzo, giugno. La valutazione conclusiva, espressa in centesimi prevede:

  • Un esame orale sulle conoscenze teoriche, psicodiagnostiche e di tecnica psicoanalitica dello specializzando.
  • Una tesi finale di almeno 150 cartelle di 25 righe per 80 battute, redatta secondo i criteri delle pubblicazioni scientifiche. La disciplina oggetto di tesi può anche non essere psicoanalitica, ma la trattazione della tesi deve essere sempre connessa con i temi della psicoanalisi.
  • Una valutazione della relazione dei supervisori di gruppo e dei supervisori individuali circa le competenze cliniche, diagnostiche e psicoterapeutiche espresse dallo specializzando. Sessioni discussione della tesi finale: gennaio, maggio, ottobre.

Attestato finale: Al termine della valutazione conclusiva l’Istituto Erich Fromm attesta l’acquisizione della formazione specialistica mediante la consegna di un diploma che costituisce titolo legale per l’esercizio della psicoterapia ai sensi dell’art. 3 Legge n. 56 del 18/02/1989 e permette l’iscrizione all’apposito Albo degli Psicoterapeuti depositato presso l’Ordine dei Medici e l’Ordine degli Psicologi. Il Diploma è consegnato in un unico originale, registrato e numerato in un apposito Registro.

La formazione acquisita consente inoltre di qualificarsi come Psicoanalista e di diventare membro della IFPS (International Federation of Psychoanalysis Societies) e della OPIfer (Organizzazione di Psicoanalisti Italiani-federazione e registro).

Piano di studi

Il piano di studi prevede le seguenti materie:

  • Teoria e tecniche di analisi del comportamento
  • Psichiatria. La diagnosi
  • Elementi di psicofarmacologia
  • Introduzione alla tecnica della psicoterapia psicoanalitica
  • Sessuologia
  • Teoria psicoanalitica
  • Tecniche della psicoterapia breve: Confronti critici
  • Teoria e tecniche del colloquio clinico
  • Psicoanalisi infantile
  • Psicoanalisi di gruppo
  • Etologia
  • Mitologia
  • Test psicodiagnostici
  • Psicoanalisi dell’adolescenza
  • Teoria e metodologia della psicologia clinica
  • Psicoanalisi contemporanea
  • Teoria psicoanalitica
  • Tecniche della psicoterapia familiare e di coppia: Confronti critici
  • Filosofia della scienza
  • Psicopatologia generale e dell’età evolutiva
  • Linguistica
  • Mitologia
  • Psicologia dello sviluppo
  • Teorie e metodologie della psicologia clinica
  • Storia delle religioni
  • Storia della psicoanalisi
  • Teoria psicoanalitica
  • Psicologia generale
  • Aggiornamenti di anatomofisiologia del sistema nervoso
  • Psicologia dello sviluppo
  • Psicologia sociale e dei gruppi
  • Antropologia culturale
  • Sociologia
  • Storia delle religioni
  • Simbolica generale
  • Storia della psicoanalisi
  • Teoria psicoanalitica

Tirocinio pratico-clinico:
Nel quadriennio, la parte clinica ha luogo attraverso la psicoanalisi individuale (minimo 320 ore), la psicoanalisi di gruppo (280 ore), la psicoterapia di controllo individuale (120 ore), la supervisione di gruppo (280 ore), i seminari clinici teorico-pratici o le attività congressuali di fine settimana.
Inoltre vengono svolte 720 ore di tirocinio pratico-clinico nelle istituzioni pubbliche.

Supervisore del piano di studi

Prof. Francesco Campione – Dipartimento di Psicologia, Università degli Studi di Bologna

>>Scarica il modulo d’scrizione