Anoressia/Amoressia, una lettura psicodinamica tra fotografia e psicoanalisi

Il Senso dello Sguardo – Un approfondimento fototerapeutico

La Presentazione dell’evento si terrà il 9 Novembre 2012 alle ore 11:00, presso il Dipartimento di Arti Visive dell’Università di Bologna.
L’evento sarà tenuto da:

  • Giuseppe Ferrari: Psicanalista Istituto Erich Fromm
  • Anna Fabroni: Fotografa

Seguirà il Workshop in data 10 e 11 Novembre presso l’Istituto Erich Fromm, Bologna
via Marconi, 16
Costo di iscrizione: 120€
Per iscriversi scrivere a Serena Calò calo.serena@gmail.com

Diario visivo – Self write e self portrait di Anna Fabroni

Per molto tempo ho vissuto il momento della fotografia e della scrittura come due forme espressive che coincidevano nel momento ma che non si appartenevano.
Solo dopo molti anni ho capito che invece, scrittura e fotografia sono due fasi dello stesso momento. Il Diario Visivo, così chiamerò questo metodo, ha di diverso da un comune diario personale, che non viene scritto di giorno in giorno parlando del presente o di quello che è appena accaduto. Al contrario è un diario proiettato al passato, è ritornare su quanto abbiamo vissuto per entrare nella profondità del nostro essere, dove spesso si nascondono, o abbiamo nascosto, le nostre interruzioni emotive.

Anna Fabroni

nata a Sora nel 1976 si trasferisce in Molise nel 1980 dove vive tuttora. A diciotto anni è a Roma dove frequenta l’Università di Lettere (mai finita) e lavora come modella.
Proprio su un set fotografico conosce il fotografo che le regala la sua prima macchina fotografica con cui inizia il suo primo racconto “Costole”, una raccolta di autoritratto che vince un premio all’interno del portfolio di Savignano. Espone in collettive e personali, seguita dal gallerista Boggiano, lavora come fotografa di moda e tiene corsi sull’autoritratto terapeutico.
I suoi scritti sono stati pubblicati come appendice o interventi in diversi libri, tra cui “Autofocus” di Stefano Ferrari, ed. Clueb.