Il metodo Self-Portrait Experience incontra la psicoanalisi

Il Senso dello Sguardo – Un approfondimento fototerapeutico

La Presentazione dell’evento si terrà il 12 Ottobre 2012 alle ore 11:00, presso il Dipartimento di Arti Visive dell’Università di Bologna.
L’evento sarà tenuto da:

  • Serena Calò: Psicanalista Istituto Erich Fromm
  • Cristina Nuñez: Artista e fotografa

Seguirà il Workshop in data 13 e 14 Ottobre presso l’Istituto Erich Fromm, Bologna
via Marconi, 16
Costo di iscrizione: 250€
Per iscriversi scrivere a Serena Calò calo.serena@gmail.com

The Self-Portrait Experience

Il metodo The Self-Portrait Experience di Cristina Nuñez permette di sperimentare intensamente il processo creativo e, sotto la guida dell’artista, imparare a trasformare emozioni in arte. Nell’autoritratto siamo, allo stesso tempo, autore, soggetto e spettatore. La potente dinamica tra i tre ruoli spinge il nostro inconscio a “parlare” con il linguaggio dell’arte e le iconografie. Stare di fronte all’obiettivo stimola un dialogo tra la mente pensante e le viscere per attingere da un’inesauribile fonte di contenuti.
Il workshop è dedicato all’esercizio delle emozioni. In sessioni individuali i partecipanti scatteranno “autoritratti condivisi” e lavoreranno sull’espressione delle emozioni. Nella giornata successiva, si lavorerà in gruppo sulla percezione e scelta delle opere con l’aiuto di criteri artistici specifici, il dialogo tra le immagini e lo storytelling.

Cristina Nuñez

Artista-fotografa spagnola, autrice di numerosi progetti fotografici, pubblicati ed esposti in Italia e all’estero. Nuñez è anche facilitatrice dell’autoritratto terapeutico secondo il suo metodo che insegna in Italia, Finlandia, Spagna, UK e Stati Uniti, in università, scuole, aziende, carceri e centri di salute mentale.
Per approfondimenti:
www.cristinanunez.com
www.self-portrait.eu

The Self-Portrait Experience incontra la psicoanalisi

Durante questa iniziativa, daremo al metodo di Cristina Nuñez un inquadramento psicologico, sia teorico che pratico.
Nelle sessioni di gruppo verranno elaborati emozioni, affetti, pensieri del gruppo o del singolo membro grazie ai concetti psicoanalitici di inconscio di gruppo e sogno.
Durante l’analisi, il racconto del sogno e le sue associazioni riportano il paziente ad un contatto con il proprio inconscio. Così come l’inconscio ci parla attraverso i sogni, l’autoritratto ci svela l’inconscio attraverso l’immagine.
Figure archetipiche, animali totemici, simboli, potenzialità, risorse, passato, presente e futuro si svelano nello sguardo, attraverso le pieghe del viso, del corpo, nel momento in cui il soggetto è immerso nella propria vita interiore e si auto-svela nell’autoritratto.

Serena Calò

Psicologa, Psicoterapeuta, specializzata in Psicologia-Psicoanalitica presso l’Istituto Erich Fromm di Per approfondimenti:
www.istitutoerichfromm.it